Opere di tassidermia

Se finalmente sei riuscito a catturare la preda che da tempo sognavi, non lasciare che questo momento venga dimenticato.Grazie alla tassidermia puoi conservare per sempre il ricordo e l’emozione di quel giorno.

Diorama martin pescatore imbalsamato
Diorama martin pescatore imbalsamato
Gufo reale imbalsamato
Gufo reale imbalsamato

Il termine tassidermia rappresenta l’arte della preparazione di una pelle di un animale e del suo posizionamento su una scultura in poliuretano (dal greco Tassein: ordine, e Derma; pelle).

Anche se questo termine, che possiamo definire tecnico e che sta proprio a significare il “mettere a posto” , il “sistemare” le spoglie dell’animale, risulta perfettamente calzante alla tecnica oggi utilizzata, il gergo comune rimane fedele alla parola imbalsamazione ormai obsoleta e non appropriata al tipo di lavorazione odierno.

Che si tratti di tassidermia o di imbalsamazione che dir si voglia, ora le tecniche di preparazione e i materiali usati in questo mestiere si sono evoluti a tal punto da permettere con una grande passione e una buona manualità di raggiungere splendidi risultati, per perpetuare nel tempo la vita di un animale, che sia a scopo scientifico, didattico o amatoriale.

Upupa imbalsamata
Upupa imbalsamata
Falco della regina imbalsamato
Falco della regina imbalsamato

Il tassidermista può essere definito quindi un artista, non meno di uno scultore o di un pittore considerando il fatto che ogni posizione di un animale ha una sua scultura e ogni stuccatura ha una sua pittura allo scopo di raggiungere il risultato finale che è quello di un’opera d’arte.